Post in evidenza

PREMIO 2016 SOTTO IL MURO DEI 100 KG: COMUNI VERSO RIFIUTI ZERO

PREMIO 2016 SOTTO IL MURO DEI 100 KG: COMUNI VERSO RIFIUTI ZERO 17 Dicembre 2016 Salune comunale di Forlì conferenza e cerimonia

domenica 13 settembre 2015

ASSEMBLEA NAZIONALE DEL MOVIMENTO LEGGE RIFIUTI ZERO – 19 SETTEMBRE 2015 - FIRENZE

Si rende noto alle Associazioni, Movimenti e Comitati nazionali e locali che si battono sulle tematiche ambientali, le forze politiche interessate dal confronto parlamentare della Legge RZ e gli organi d’informazione, che l’Assemblea nazionale del MnLiPRZ è convocata per il prossimo settembre 2015 a Firenze. Lo scopo è di unire quanti credono nei valori di Rifiuti Zero/Zero Rifiuti, marginalizzando chi usa metodi e parole d’ordine che dividono ed allontanano.
L’Assemblea nazionale ha registrato l’adesione di Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Campania, Calabria, Sicilia, Trentino A. A., e successivamente della Toscana. Anche la Puglia ha dato la sua adesione alla partecipazione.
Indicativamente la mattinata riservata agli interventi del mondo Associativo ed Istituzionale coinvolti nell’iter parlamentare della Legge “Verso Rifiuti Zero”, il pomeriggio dedicato alle istanze interne e alle finalità del Movimento con la presentazione della carta degli intenti delle campagne a livello nazionale a supporto della Legge.
In questo momento storico è importante unire le forze per chiudere discariche e inceneritori, motivo per il quale vi invitiamo a essere presenti a settembre, a Firenze.
Firenze Sabato 19 settembre dalle ore 9:30 presso i locali del Dopolavoro Ferroviario adiacenti alla stazione ferroviaria Santa Maria Novella


https://www.facebook.com/reterifiutizeroemiliaromagna

http://www.zerowasteitaly.org/

https://www.facebook.com/zerowasteitaly?fref=ts

venerdì 11 settembre 2015

La nuova Legge sui Rifiuti della Regione Emilia Romagna prosegue il percorso verso l'approvazione

La commissione Territorio, Ambiente, Mobilità della Regione Emilia-Romagna ha discusso il progetto di legge sul sostegno dell’economia circolare, della riduzione della produzione dei rifiuti urbani, del riuso dei beni a fine vita, della raccolta differenziata.
Si preannunciano diversi emendamenti da parte dei gruppi politici assembleari.
La speranza è che non vengano snaturali gli obiettivi fondanti e che il prossimo Piano di Gestione dei Rifiuti sia innovativo e nell'interesse collettivo. L’esame avverrà nella seduta di commissione del 17 settembre, fissando al 15 settembre il termine per la presentazione degli emendamenti
http://www.forlitoday.it/cronaca/rifiuti-parte-in-regione-l-esame-sulla-legge-dell-economia-circolare.html
L’Emilia Romagna è una Regione "sprecona". Per questo c'è bisogno di un "salto di qualità" coraggiosio e lungimirante per cambiare verso e diventare e tornare ad essere un territorio di eccellenza anche nella gestione dei rifiuti, per ridurli e recuperare materiali e sostanze da riusare nel ciclo produttivo.
Ma per fare un passo in avanti importante serve che non solo i cittadini vengano messi in condizione di diventare più virtuosi ma anche le aziende possano assumere delle responsabilità maggiori verso la riduzione dei rifiuti.
Ma, innanzitutto, il buon esempio, dovranno darlo i decisori politici e con loro gli Enti pubblici locali.